Shop Mobile More Submit  Join Login
:bulletred:Ricordiamo a tutti i membri che le votazioni sono aperte fino a domenica 20 gennaio, alle ore 23:59, siete tutti invitati ad esprimere il vostro voto. Grazie a tutti per la partecipazione:bulletred:

Riassumo alcuni dei dettagli fondamentali:
:bulletblack: TUTTI possono votare.
:bulletblack: Chiunque abbia partecipato con un pezzo è OBBLIGATO a votare, pena l'esclusione dal contest.
:bulletblack: Bisognerà esprimere, oltre che motivare, tre (3) preferenze.

Qui a seguire trovate le modalità di votazione. Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento, contattate lo staff privatamente in modo la lasciare libero lo spazio esclusivamente per le votazioni.
Qualsiasi altro post al di fuori del contesto verrà oscurato. Nessuna eccezione.


REGOLAMENTO

:bulletblack:Chi può votare
Tutti gli iscritti al gruppo sono invitati ad esprimere il loro voto, ma non hanno alcun obbligo in merito.
Invece tutti coloro che competono nel contest sono obbligati ad esprimere la loro preferenza, pena l’esclusione dal contest.

:bulletblack:Dove votare.
In risposta a questo blog.

:bulletblack:Come votare.
Ogni utente dovrà esprimere tre preferenze – a mo’ di classifica – indicando chiaramente il terzo, il secondo ed il primo ai quali verranno attribuiti rispettivamente uno, due e quattro punti.
Come sempre, è necessario motivare il voto. Per tutti e tre.
Un esempio:
Io voto PEZZO A al primo posto perché carico di emotività e travolgente passione nella descrizione delle crep alla Nutella. Al secondo posto metto PEZZO B in quanto la trama della vita del ciliegio mi ha lasciato senza parole. Al terzo posto metto PEZZO C in quanto il dramma del barbiere chiuso dentro al tombino mi ha fatto piangere.
La corte quindi assegnerà:
PEZZO A +4 punti
PEZZO B +2 punti
PEZZO C +1 punto

:bulletblack:Quando votare.
Da ora fino alle 23.59 del 20 gennaio 2013.

:bulletred:Limitazioni
Non è possibile esprimere alcun voto a favore di sé stessi.

:bulletblack:Chi vince.
Chi raggiunge il punteggio più alto. In caso di parimerito, chi ha ricevuto più "primi posti", poi "secondi posti" e via così. In caso di ulteriore pareggio la CSO stabilirà come procedere.
Non è golf, non vince chi ha meno punti ;)


PEZZI IN CONCORSO
















Per la categoria poesie non è stato raggiunto il numero minimo di pezzi per attivare i premi, quindi non sarà neanche svolta la votazione, vi segnaliamo i partecipanti:



Add a Comment:
 
:iconnabucodorozor:
Nabucodorozor Featured By Owner Jan 21, 2013
Come al solito, un bel casino scegliere...

1° posto:
"E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene" di :iconelectriclimefloppy:
Perché avremmo dovuto vivere tutti una cosa del genere, sicuramente :D

2° posto:
"Una fantastica fine del mondo" di :iconamedeux:
Perché prende un po' tutte le aspettative dei complottisti e le mixa insieme in maniera assolutamente acida. Mancavano solo gli zombie a fare la lap dance :)

3° posto:
"Non Resta Altro" di :iconnormanvauxhall:
Perché come al solito, pur essendo magari "prevedibile", è un ottimo pezzo a cui non manca niente e che probabilmente altri avrebbero reso insipido. Bravo!
Reply
:iconvendemiairewings:
VendemiaireWings Featured By Owner Jan 21, 2013
Le votazioni si sono già concluse. Ti farà piacere sapere in anteprima che la classifica finale è uguale a quella che hai proposto.
Reply
:iconnabucodorozor:
Nabucodorozor Featured By Owner Jan 21, 2013
Sono abbelinato. Perdonatemi, ma ho avuto davvero un sacco di roba a cui pensare e oggi è stato il primo giorno in cui sono riuscito a fare il login a Deviantart dopo la chiusura del contest :(
Reply
:icondarthzad:
DarthZad Featured By Owner Jan 20, 2013  Student Writer
Ecco la mia classifica:

1° posto:
"E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene" di :iconelectriclimefloppy:
Alla fine dei conti il pezzo che più mi è piaciuto e quello che più mi pare abbia centrato il tema del contest. Scritto con uno stile che mi piace molto e che mi ha ricordato scrittori del calibro di Bukowski e Palahniuk per la ruvidezza e la crudezza con cui ha tratteggiato la follia che si diffonde nell'umanità man mano che si avvicina la (presunta) fine del mondo.

2° posto:
"Non Resta Altro" di :iconnormanvauxhall:
Nonostante inizialmente la brevità del testo mi avesse lasciato alquanto perplesso, ho rivalutato col tempo questo pezzo, che infine, per la sua straordinaria intensità e la eccellente resa di una fine del mondo "alternativa", colloco in seconda posizione. Bravo Norman.

3° posto:
"Una fantastica fine del mondo" di :iconamedeux:
Voto infine al terzo posto il pezzo di amadeux, perché voglio premiare una fine del mondo divertente e paradossale che mi ha lasciato un sorriso allegro nonostante il tema trattato.

Un ringraziamento speciale ad ArteScritta per questo contest interessante nonostante il tema "ovvio" e per tutti i contest organizzati, sempre molto stimolanti.
Reply
:iconchristianragazzoni:
ChristianRagazzoni Featured By Owner Jan 20, 2013
Premetto che questa volta abbiamo cercato di mantenere una certa severità nella selezione degli scritti. Alcuni pezzi non sono stati accettati per la non centralità della tematica richiesta, andando così a limitare il numero dei partecipanti. Purtroppo la categoria poesie non riesce a decollare, forse perché il tema non si prestava bene al mezzo, comunque sia spero che in futuro si possa “competere” anche su questo versante.
Infine devo confessarvi che non amo molto – quasi per niente – la comicità all’interno della sci-fi, farò di necessità virtù.

1° Posto One Two di :iconraphaelangel:
Ho voluto premiare la ricerca, la sperimentazione e andare oltre l’apparente ostilità della lettura. Tutto questo l’ho vissuto nello scorrere del testo di Massimo, che ha dato un’interpretazione del tema molto particolare e unica. Sì perché il tema – da me fornito – era una sequenza di numeri, una data su cui sono state fatte previsioni, ma l’Apocalisse e la fine del mondo sono soltanto due degli infiniti modi d’intenderlo e di questo, troppo spesso, ci si dimentica.
PS: ritengo questa frase la più bella del contest.
Non poteva esserci nulla senza la presenza; la presenza dell'esserci doveva giustificare il tutto, perché il tutto non poteva esistere senza il singolo, l'uno, il primordiale creatore vero della moltitudine e la moltitudine stessa.

2° Posto E' la fine del mondo come la conosciamo e sto bene di :iconelectriclimefloppy:
Ho premesso che non amo contaminazioni comiche nel genere, ma questo scritto di David si è rivelato brillante – lo testimoniano i voti di molti – per quanto vacuo da sovrastrutture, ha ben delineato un mio pensiero: l’uomo è il peggior cancro che la Terra possa conoscere.

3° Posto Happy end of the world di :icondarthzad:
Abbiamo condiviso la speranza nei nostri scritti, peculiarità che a me non appartiene molto. Adoro le testimonianze degli “ultimi sopravvissuti”, in qualsiasi genere vengano narrati. Questo particolare – non secondario – ha fatto emergere il pezzo nel podio ideale.

Ringrazio tutti coloro hanno dato voce, o meglio parole, alla mia tematica. Insieme a voi stiamo creando un bel “movimento” creativo e vi diamo appuntamento al prossimo contest, che sveleremo nei prossimi giorni.

Christian Ragazzoni
Reply
:iconnormanvauxhall:
NormanVauxhall Featured By Owner Jan 19, 2013  Hobbyist Writer
Al primo posto "Una fantastica fine del mondo" di :iconamedeux:
Corto, ma perfettamente essenziale. Divertente alla Douglas e sempre facile da leggere. Come sempre molto bravo.

Al secondo posto "Solstizio d'inverno" di :iconaynos:
Mi è piaciuta la scelta di narrare gli ultimi istanti in prima persona, accompagnando il lettore attraverso la normalità per dopo ucciderli con - nemmeno una parola - mezza parola, interrotta.

Al terzo posto "E' la Fine del Mondo Come la Conosciamo e Sto Bene" di :iconelectriclimefloppy: Il tono strano, surreale lo ha fatto svettare sopra "Happy end of the world" l'altro contendente praticamente a parimerito per l'ultimo posto del podio. Impossibile, da dall'altra parte con qualche spunto di pragmatismo che lo ha reso digeribile.
Reply
:iconvendemiairewings:
VendemiaireWings Featured By Owner Jan 19, 2013
I posto:
"Solstizio d'inverno" di :iconaynos:
La voto al primo posto perché ha saputo costruire un'atmosfera realistica credibile, rilassata e delicata, in cui la tensione rimane sempre al margine, senza crescere ed esplodere in paranoia. Il finale mi ha sorpresa.
Ho pensato: "io non avevo capito..." Ma tutto si era già concluso.

II posto:
"E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene" di :iconelectriclimefloppy:
Forse è un pezzo troppo carico, troppo altalenante tra un registro ed un altro. Forse, ma per me è stata una lettura stimolante e la chiusura ricolloca tutto il testo in modo piacevole e poi, diciamocelo, un po' di caos è giustificato per la fine del mondo.

III posto:
Davvero è stata dura scegliere, ma alla fine voto "Niente" di :iconpagliacci8:, è un voto che mi lascia combattuta ritengo che ci fossero altri pezzi meritevoli, con buone idee dietro e una forma letteraria migliore, ma l'idea di questo racconto mi esaltava più delle altre. Un mondo di vuoto e apatia non l'avevo previsto come fine del mondo. Anche le reazioni del protagonista mi sono sembrate credibili e ben giustificate. Un voto che vuole spronare a far meglio.
Reply
:iconclairesdreams:
ClairesDreams Featured By Owner Jan 16, 2013  Hobbyist General Artist
Ecco il mio voto:

Numero 1: E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene
Grottesco, amaro, cinico... E tutto questo lo rende affascinante! "Al mondo non gliene frega più niente dell’uomo medio."

Numero 2: Una fantastica fine del mondo
Divertente, sottile, raffinato. Un vero piacere leggerlo!

Numero 3: Solstizio d'inverno
Mi è piaciuto questo scandirsi di pensieri accompagnati dal tempo della corsa.
Tanta calma, quiete, pace interiore e poi... sorpresa!

Comunque scelta durissima! Complimenti a tutti! :clap:
Reply
:iconmyricae91:
Myricae91 Featured By Owner Jan 15, 2013  Hobbyist Traditional Artist
Tutti i partecipanti al contest sono stati a loro modo molto originali, e tutte le storie sono ben scritte.
Comunque, per me, i migliori sono questi:

1- Niente, di :iconpagliacci8:. Questa sarebbe la vera fine del mondo: un mondo stanco di vivere, indifferente persino davanti alla morte di un bambino indifeso. Non accadrebbe niente. E sarebbe terribile. Bella soprattutto la parte sulla disperazione del padre, uno dei pochi a non essere stato contagiato dal questo ''virus'' della passività. Forse, proprio perchè è pigro e ''diverso'' di suo.

2- E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene, di :iconelectriclimefloppy:. Il primo racconto che ho letto del contest. La descrizione tragicomica della realtà quotidiana del protagonisa, che finisce con lo sfociare in una mega festa quasi surreale, è davvero divertente. Mi ha ricordato un pò ''L'ultimo capodanno dell'umanità'' di Ammaniti.

3- Una fantastica fine del mondo, di :iconamedeux:. Amo lo stile demenziale caratteristico di questo piccolo racconto. Il fatto che gli alieni debbano avere paura di noi, in quanto ''scimmie isteriche'', e che loro, sotto sotto, siano isterici tanto quanto noi, è tanto buffo quanto plausibile.
Reply
:iconghostscribbler:
GhostScribbler Featured By Owner Jan 15, 2013  Hobbyist Writer
Ho letto tutti i testi, e selezionarne tre è stato difficile come al solito. Alla fine ho scelto:

1- E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene, di ~ElectricLimeFloppy, per il senso dell'umorismo che secondo me è l'atteggiamento giusto per affrontare tutte le apocalissi.

2- Non resta altro, di ~NormanVauxhall, per l'incisività emotiva, nonostante la brevità del testo.

3- Happy End of the World! di ~DarthZad, perché è scritto in un buon italiano e descrive in modo vivido l'esperienza di un sopravvissuto.
Reply
:iconraphaelangel:
RaphaelAngel Featured By Owner Jan 15, 2013  Hobbyist Writer
Ed eccomi di nuovo qui, a votare quelli che a mi parere sono i pezzi più meritevoli del contest, sebbene come sempre io non manchi di ricordare quanto sia considerevolmente alto il livello di scrittura di ogni partecipante.
Ecco quindi la mia top three:

1- "Non Resta Altro" di :iconnormanvauxhall: .
Come al solito il suo stile di scrittura è impeccabile e questa volta ha colto proprio nel segno. Un testo tanto breve quanto tagliente e gelido. E' capace di far scaturire le emozioni, nonostante non ne sia esageratamente ricolmo, sempre a mio parere, ovviamente. Un'originale trattazione del tema proposto e le caratteristiche da me sopra elencate ne fanno di certo il pezzo che più mi ha colpito fra quelli che ho avuto il piacere di leggere e non può che meritare il primo posto nella mia classifica.

2- "E' la Fine del Mondo Come la Conosciamo e Sto Bene" di :iconelectriclimefloppy: .
Un amico mi disse che effettivamente quando si pensa alla "fine del mondo" si ipotizzano varie catastrofi, meteoriti dal cielo, terremoti, un'invasione da parte di alieni dall'aspetto orripilante, o anche la totale zombificazione della popolazione terrestre. L'unica cosa che cade spesso in secondo piano è la stessa follia dell'umanità, in grado da sola di portare a termine ciò che forse nemmeno queste calamità naturali o fantascientifiche potrebbero concludere. Non ho potuto che dargli ragione e questo scritto è la prova più lampante del fatto che siamo noi, esseri umani, il male ultimo di questo mondo (detto in modo molto catastrofico). Il tema è stato centrato in pieno, con un punto di vista semplice: mentre il mondo cade allo scatafascio, il protagonista si trascina fino al giorno ultimo, continuando la sua vita che per quanto possa sembrare miserevole appare più viva di quella del resto degli abitanti del pianeta.

3- "Molteplici Possibilità" di :iconkomixefantasy: .
Come al solito voglio premiare l'originalità rispetto al tema proposto, e questo testo è di per sé piuttosto originale. Nonostante non si discosti dall'argomento "fine del mondo", lo prende da una prospettiva futura, lasciando molte incognite e dando solo un piccolo assaggio di quello che potrebbe essere una storia molto più grande. Tornare indietro nel tempo, esaminare i fatti del passato.. penso ecciterebbe chiunqe, no? Ma effettivamente per una giovane generazione abituata al viaggio temporale, penso che questo tipo di innovazione finirebbe per diventare un passatempo simile alla televisione: una grande scoperta della quale però ormai ci rendiamo appena conto, dandola per scontato.. così come potrebbe essere per un'ipotetica, ma ormai lontana nel tempo, fine del mondo.
Reply
:iconelectriclimefloppy:
ElectricLimeFloppy Featured By Owner Jan 14, 2013  Hobbyist Writer
Ero certo su chi dovessi votare per primo. Ma per gli altri posti, beh, è stato difficile scegliere. Tutti i racconti avevano una peculiarità che li rendeva unici e accattivanti.
Ma alla fine sono riuscito a scegliere

1° "Una fantastica fine del mondo" di :iconamedeux:
Dalla prima frase sino all'ultima non ho mai smesso di ridere. Quando lo leggevo, come anche pagliacci ha sperimentato, mi sembrava di leggere una pagina della Guida galattica per autostoppisti. Un racconto veramente divertente e bello

2° "Niente" :iconpagliacci8:
Leggendo la descrizione avevo pensato che tutti decidessero di fermare il loro lavoro e non fare più niente. Ma la fine che hai creato va oltre questo. Il climax di tensione culminante con il niente finale è una trovata geniale.

3° "Non resta altro" :iconnormanvauxhall:
E' stato un colpo al cuore. Un riflessione molto matura sul tema della fine. Un racconto che stravolge ogni previsione sulla fine del mondo.
Reply
:iconaynos:
Aynos Featured By Owner Jan 12, 2013
Ecco la mia votazione.
1° "Happy end of the world" di :icondarthzad:
Inutile negarlo, la speranza è sempre la migliore arma di difesa contro ogni avversità, fosse anche la fine del mondo. Mi è piaciuto il suo modo di renderla palese in un fuoco d’artificio, come una festa di capodanno che conclude un ciclo e ne inizia un altro.
2° "Non resta altro" di :iconnormanvauxhall:
Come ho già messo nel commento al pezzo, mi capita spesso di pensare come reagirei se dovessi investire qualcuno e ucciderlo. In poche, semplici e incisive righe Norman ha espresso chiaramente lo stato d’animo che mi piomberebbe addosso come i corvi che mangiavano il fegato di Prometeo.
3° "Molteplici possibilità" di :iconkomixefantasy:
Insomma, andare avanti e indietro nel tempo è il miglior modo di imparare la storia, viverla di prima persona e non sui libri… lo ammetto un po’ pericoloso, ma interessante. Questo punto di vista nell’interpretazione tematica mi ha piacevolmente sorpresa e mi insegna che i punti di vista di un oggetto, non hanno mai fine!
Reply
:iconpainkillers-cookies:
Painkillers-Cookies Featured By Owner Jan 10, 2013  Hobbyist Traditional Artist
Numero uno, Una fantastica fine del mondo.

Avevo molto bisogno di ridere, e per quanto in pochi lo capiscano, far ridere bene è una sfida piuttosto ardua. Soprattutto far ridere con stile.

Numero 2, Non resta altro.

Un colpo al cuore. Breve, tagliente, preciso. Wow.

Numero 3, Molteplici prossibilità.

Non mi ha fatto impazzire come stile, ma il tema mi è risultato inaspettato. Nel suo voto Pagliacci8 distingue due filoni nel contest, uno ironico e uno apocalittico. Questo invece è completamente diverso, è speranzoso. E la speranza è una cosa che manca a molti, in Italia poi...
Reply
:iconpagliacci8:
pagliacci8 Featured By Owner Jan 8, 2013
è veramente dura da scegliere.
ho scelto 2 racconti ironici e uno serio. Prima di dare il mio voto vorrei parlare dei racconti presentati nel contest in linea generale. Abbiamo 2 filoni, uno serio che descrive la fine del mondo (in generale o del proprio mondo) e uno ironico, che tratta la fine del mondo con leggerezza (che vuoi che sia, non sarà mica la fine del mondo!)

1. E' la fine del mondo come lo conosciamo e sto bene by ~ElectricLimeFloppy

si può dire che una sola frase ti ha fatto vincere il mio voto:
"“Pensaci. Tutti, anche noi in questo momento, ci stiamo preparando come se il 21 dicembre sia effettivamente la fine del mondo. Ora, a noi basta una festa per dire addio a questo mondo, ma immagina un padre di famiglia che è stato costretto per anni a sorbirsi i figli, [... taglio per brevità]
“Sai cosa?” dice mentre va verso il frigo
“Se quello che dici tu è vero, io mi faccio una birra prima che qualche kebabbaro si faccia saltare in aria.”"

il punto di vista di un americano medio sulla fine del mondo, uno scherzo come l'invasione degli ufo. Per un attimo leggendo quel monologo ho creduto che il mondo finisse così...
Ah anche il cartello della fine del mondo ha aiutato ;)

2.Una fantastica fine del mondo by ~amedeux

Questo racconto si avvicina come stile a Douglass Adam e alla guida galattica per autostoppisti, lo vedrei bene in una pagina di questa guida alla voce 2012 o maya.

3.Non resta altro by ~NormanVauxhall

Questo racconto mi ha stupito... ci aspettavamo catastrofi naturali, meteoriti nel Nebrasca, uragani nel Nebrasca, tornado nel Nebrasca, sgancio accidentale di ordigni nucleari nel Nebrasca e dintorni...
è invece il racconto si basa sul mondo individuale di una persona. Nove anni fa, il 21 dicembre il mio mondo si è fermato con la morte di mio padre, poi è ripartito.
Resti comunque al terzo posto in quanto ho deciso di premiare racconti dal tema più apocalittico.
Reply
Add a Comment:
 
×

More from DeviantArt



Details

Submitted on
January 8, 2013
Link
Thumb

Stats

Views
629
Favourites
0
Comments
15
×